Una storia crudele

Una storia crudele

Una storia crudele Ubukata Keiko trentacinquenne scrittrice di successo nota con lo pseudonimo di Koumi Narumi e da qualche tempo in crisi di creativit scompare lasciando un unica traccia di s un manoscritto intitol

  • Title: Una storia crudele
  • Author: Natsuo Kirino Gianluca Coci
  • ISBN: 9788862511117
  • Page: 311
  • Format: Hardcover
  • Ubukata Keiko, trentacinquenne scrittrice di successo nota con lo pseudonimo di Koumi Narumi, e da qualche tempo in crisi di creativit , scompare lasciando un unica traccia di s un manoscritto intitolato Una storia crudele Atsur , il marito avvezzo alle stranezze e alla volubilit della donna, lo trova in bella vista sulla sua scrivania con il seguente post it appiccicaUbukata Keiko, trentacinquenne scrittrice di successo nota con lo pseudonimo di Koumi Narumi, e da qualche tempo in crisi di creativit , scompare lasciando un unica traccia di s un manoscritto intitolato Una storia crudele Atsur , il marito avvezzo alle stranezze e alla volubilit della donna, lo trova in bella vista sulla sua scrivania con il seguente post it appiccicato sopra Da spedire al Dott Yahagi della Bunchosha Editor della casa editrice di Koumi Narumi, Yahagi si getta subito a capo fitto nella lettura dell opera, nella speranza di avere finalmente tra le mani il nuovo best seller dell acclamata autrice Pi si addentra nella lettura, tuttavia, pi rimane sconvolto e, leggendo l annotazione finale dell opera Ci che scritto in queste pagine corrisponde alla pura verit Gli eventi di cui si parla sono accaduti realmente , non pu fare a meno di avvertire un brivido corrergli lungo la schiena Koumi Narumi narra, infatti, dell infanzia di Keiko, vale a dire della propria fanciullezza.Descritta come una bambina di dieci anni triste e solitaria che patisce l indifferenza e l irascibilit della madre, Keiko impaziente di ricevere a e attenzione dal prossimo Una sera, sperando forse di trovarvi il padre, si spinge fino a K, un quartiere ad alta concentrazione di bar e locali a luci rosse L si sente a un tratto picchiettare con delicatezza sulla spalla Sorpresa, si volta di scatto e scorge un giovane uomo con in braccio un grosso gatto bianco I capelli, aridi e spettinati, gli scendono a ciuffi sulla fronte Le sopracciglia spioventi gli danno un aria da ebete L uomo la fissa con i suoi occhi piccoli, lo sguardo affettuoso, le pupille che gli brillano Frastornata, incuriosita, Keiko lo segue in un vicoletto buio, dove lo sconosciuto le infila un sacco nero sul capo e la rapisce La bambina resta nelle mani di Kenji, il rapitore, per un anno intero stabilendo con lui un rapporto agghiacciante, ambivalente, la cui natura le risulta oscura Quando infine viene ritrovata, non rivela niente di ci che accaduto, n alla polizia n agli psichiatri che vorrebbero aiutarla Soltanto Miyasaka, un misterioso detective con un braccio solo, non si stanca d indagare, forse innamorato della verit o forse di Keiko, oppure curioso di venire a capo di una vicenda che sembra nascondere dettagli morbosi Da quando ha vissuto l esperienza del rapimento infatti la capacit immaginifica di Keiko cresce a dismisura e, alimentando un innato talento, le permette di diventare a quindici anni acclamata autrice di uno scandaloso romanzo.

    • Unlimited [Poetry Book] ✓ Una storia crudele - by Natsuo Kirino Gianluca Coci Ü
      311 Natsuo Kirino Gianluca Coci
    • thumbnail Title: Unlimited [Poetry Book] ✓ Una storia crudele - by Natsuo Kirino Gianluca Coci Ü
      Posted by:Natsuo Kirino Gianluca Coci
      Published :2020-01-27T12:29:13+00:00

    239 Comment

    E non si preoccupi, non c'è bisogno che mi perdoni,perché nemmeno io credo di poterla perdonare Una lettera inaspettata. Una frase .E così riaffiora alla mente il ricordo vivido di una terribile esperienza vissuta 25 anni prima. Da un momento all'altro la mia sana quotidianità - mangiare,bere, dormire- è stata devastata e depredata da entità sconosciuta,rendendomi brutalmente conscia dell'esistenza di un'altra me e facendomi sprofondare in un terrore irrazionale.Si tratta di qualcosa che s [...]

    Una storia crudele, nel vero senso della parola. Questo libro è piena di ansia, inquietudine e ambiguità. Mi è piaciuto proprio questo senso di incertezza che lascia pieni di dubbi su cosa sia accaduto realmente.Punti in più per il fatto che questa autrice sia totalmente diversa nello stile e nei temi dagli altri autori giapponesi che conosco (mi vengono in mente Murakami e Yoshimoto). Il suo modo di scrivere è distaccato e freddo, senza la minima traccia di quel mondo onirico che mi aspett [...]

    Ms. Kirino's works are always compelling, her ability to scout the human psyche and create distinctively perverted characters is astounding. I don't think "What Remains" is as good as her other books - Grothesque to name one - but it still is an interesting read. It's the story of Ubukata Keiko: an author writing a final memoir of her kidnapping and 1 year detention when she was 10 years old. We relive her experience through her eyes, but Ms. Kirino is so skillful that she has us question everyt [...]

    Ben lontano dalla scrittura impietosa e approfondita di Le quattro casalinghe di Tokyo e di Grotesque, questo romanzo, impreciso e di poco approfondimento psicologico mi ha lasciata molto delusa. Cerca di riscattarsi un po' nel finale, ma non � abbastanza. La storia poteva essere una ghiotta occasione per questa scrittrice, ma a mio parere ha unito in "poche" pagine un banale riassunto tra i fatti e la psicologia, lasciando troppo al lettore. Nella prima parte, quella del rapimento, salta comp [...]

    Una storia che instilla nel lettore una curiosità morbosa di proseguire con la lettura, ma che sul finale non soddisfa nessuna aspettativa. Speravo in qualcosa di meglio a livello dei contenuti della storia. Come scrittura invece l'ho trovata abbastanza buona, ma non entusiasmante per quanto riguarda il feeling che si viene ad instaurare tra lettore e protagonista. Da quel punto di vista mi ha fatto rimanere tiepida. E' il primo libro di questa autrice che leggo e non posso dire di esserne rima [...]

    I haven't been able to find a copy of this book yet, but did find this description of it at fantasticfiction/k/n"A 10 year old girl is kidnapped on her way home from ballet class. Her abductor makes no ransom demand; instead he keeps her prisoner above the factory where he works. Keiko Kitamura endures degradation and squalor but never gives up hope, and a year passes before the factory owner's wife discovers and frees her. Twenty-five years later Keiko, now a famous novelist, leaves her husband [...]

    una storia banale Keiko è stata rapita all'età di dieci anni il suo rapitore, un uomo con seri problemi mentali, l'ha tenuta con se per un anno in questo tempo la mente di Keiko ha subito una trasformazione e la sua vita intera ne ha risentito ora Keiko ha trentacinque anni è una scrittrice affermata e vive nell'ombra nessun intervista e nulla che faccia riferimento alla sua esperienza del passato finchè il suo rapitore non esce di prigione e le invia una lettera Keiko è una persona disturb [...]

    Sempre un piacere leggere questa scrittrice, forse l'unica della quale attendo con trepidazione l'uscita di un nuovo romanzo. Tutte quelle cose scritte sulle copertine e sulle fascette, tipo "la regina del delitto" e simili servono solo ad attrarre quelli che rimarranno delusi (molti) e a tenere lontani quelli che invece apprezzerebbero (pochi). Questa non è una detective-story, come suggerito in terza di copertina. Così come nessuno dei suoi libri è neanche lontanamente un giallo. Sono piutt [...]

    Questo libro ha tutti gli elementi di un noir ben riuscito: violenza, atmosfere cupe e una buona dose di suspance, ma è anche molto di più.Abbiamo la vicenda drammatica di una bambina sequestrata e abusata sessualmente per un anno intero, che finalmente da adulta ripercorre quella esperienza in un racconto; eppure il mistero è tutto interiore: scoprire cosa si cela nella mente dei protagonisti, quale sia la vera natura del rapporto tra la vittima e il suo sequestratore. L'autrice scava a fond [...]

    "Mamma, come si fa a dimenticare?""Basta fare tante cose nuove, di modo che quelle vecchie spariscano per sempre."Primo romanzo di Natsuo Kirino che leggo, e non sicuramente l'ultimo.Non sapevo cosa aspettarmi, ma alla fine ne è uscita una buona lettura.Scritto tutto in prima persona, a guisa di riassunto ma con buono stile di scrittura, non abbassa mai l'interesse del lettore, che si trova invischiato in una vicenda morbosa, grottesca e angosciante.Personaggi che appaiono piuttosto stereotipat [...]

    Sometimes it was triggering, sometimes just disgusting but I actually rate this book really high. Basically for the thought-provoking polt twists and also for the believable thoughts and the state of mind of the main character after she was freed. I could relate to her in some ways.

    Un thriller molto particolare a partire dalla sua struttura: Una storia crudele è il manoscritto di un romanzo di una famosa scrittrice che decide di raccontare la verità sul suo rapimento avvenuto quando aveva 11 anni e del quale ha sempre voluto tenere nascosta la verità fino ad adesso, fino al momento in cui il suo rapitore le scrive perché è uscito di galera. Una storia crudele, per riprendere il titolo, con temi e scene scandalose ma neanche troppo, però il mistero viene tenuto molto [...]

    Cara Natsuo Kirino,cominciamo senza preamboli: lei è una dei pochi scrittori giapponesi che riesco a sopportare senza lanciare libri contro le pareti o dimenticarmeli due giorni dopo averli letti. O forse dovrei usare il passato. Perché con questo "Una storia crudele" è probabile che le nostre strade si separeranno, quantomeno per un po'.Già del suo libro precedente portato in Italia, "L'isola dei naufraghi", avevo sentito parlare molto male; questa storia crudele sembrava molto più nelle s [...]

    Un noir affrontato da una prospettiva insolita: abbiamo il punto di vista di una bambina rapita, la quale racconta il suo rapporto con l'uomo che l'ha sottratta alla sua famiglia, analizzando le dinamiche della loro morbosa relazione. Ancor più interessante è la modalità narrativa attraverso cui questo racconto viene portato avanti, in quanto si tratta del manoscritto di un romanzo, scritto dalla ragazza rapita una volta adulta, che viene trovato nel momento in cui la donna sparisce misterios [...]

    "La mia storia crudele era stata usata per secondi fini" «Da spedire al Dott. Yahagi della Bunchosha».Sono queste le parole che Ubukata Keiko, scrittrice trentacinquenne conosciuta con lo pseudonimo di Koumi Narumi lascia su un post-it posto sul suo ultimo manoscritto prima di scomparire nel nulla. Il marito lo trova e lo spedisce all'editor citato. E' preoccupato per la moglie, lui sa cosa si cela nel suo passato.Il manoscritto non è un nuovo best-seller, da tempo ormai Koumi Narumi ha esaur [...]

    La storia prende in analisi la vicenda vissuta da Ubukata Keiko, una bambina di quarta elementare, che una sera dopo essere uscita dalla scuola di danza a cui è iscritta, mentre vaga per la città vicina alla sua per andare a prendere il padre al lavoro, viene rapita di un uomo di circa venticinque anni, Kenji che la terrà con sé, prigioniera per un intero anno, all'interno del suo appartamento sopra la fabbrica dove lavora.L'intero racconto, che potremmo definire un libro all'interno del lib [...]

    пора, видимо, заканчивать с японской литературой. все уныло. тягостная вариация на тему фаулзовского "коллекционера" с неприятными и в чем-то даже (ха, недомолвка вечера!) отвратительными персонажами. силен соблазн порекомендовать автору идти лечиться, но не будем. я, правда [...]

    2,5The novel could simply end after 100 pages. There's nothing to say, really. I would't not reccomend it, by the way. It talls about the story of a 10-years-old girl kidnapped and her situation during that period. All of this ends after 100 pages, then there's the other half of the book that talk about the way she react after her liberation and her fantasies. The ending is all in 10 lines, and it left me upset because she actually admit that what she had wrote wasn't the actual truth

    had heard about natsuo kirino from rona. this book is definitely the suspense-thriller type, but not much to think about. supposedly about the cruelty of voyeurism. my dad and i took turns reading it in the plane from tokyo to washington dc - fun to read but almost like " what?" also i hated the dialog, so stiff. this is the first grown-up book i've ever read cover to cover in original japanese.want to read OUT, also by her.

    子供時代に特別に辛い思いをした出来事があり、その記憶に長い時間/期間苦しめられた経験がある人が本書を読むと、共感できるような箇所や考えが多々あると思う。それと同時に、得ることが多いこの読書体験は辛いものとなるかもしれない。大人になったら多くの人が忘れがちな子供の頭の良さ・鋭さ・心の動き、想像力と現実の関係、酷い体験が人をどのように形 [...]

    Ho letto le Quattro casalinghe di Tokyo, di cui ho apprezzato scrittura e trama. Come spesso succede quando ti imbatti in un libro che ti soddisfa ho voluto leggere qualcos'altro della stessa autrice. Risultato? Molto deludente. Non sembra neanche scritto dalla stessa mano.

    Letto in tre giorni. Libro stupendo con il solito genere noir dell'autrice: storia macabra e toccante, che scava a fondo nella psiche dei personaggi e che termina con enormi colpi di scena. Natsuo come sempre bravissima e coinvolgente Non smetterò mai di leggerla.

    Trama e testo scorrevoli. Libro crudo ma interessante. Nonostante non sia il mio genere tiene incollati alla lettura. Interessanti i personaggi non sono mai netti e definiti ma doppi.

    Very good thriller. Good examination of the dynamic between abductor and captive. If you are skeptical about Stockholm syndrome, this may be the convincer.

    probabilmente è un mio limite, ma non ho nè apprezzato la trama o i personaggi,né capito il fine ultimo dell'autriceoprio bruttino.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *